Sembrerebbe che fino al giorno in cui è andata in pensione, Tulasi Gowda abbia piantato un numero incredibile di piante nella foresta del Karanataka, centinaia di migliaia Per questa ragione, Gowda si è meritata uno dei riconoscimenti più importanti del suo paese, il Padma Shri Awards 2020, la quarta onorificenza civile nazionale indiana.

La sua tribù la descrive come la “dea degli alberi”, infatti si dice che sia in grado di riconoscere la qualità di vita di una pianta semplicemente sfiorandola con i piedi nudi. Non a caso è conosciuta da tutti come l’Enciclopedia della foresta. Gowda ha iniziato a lavorare all’età di dodici anni e da quel momento non ha mai smesso di approfondire la sua conoscenza per il mondo naturale, che trae le sue radici da una sapienza molto antica. Dovete sapere, infatti, che Tulasi vive in una tribù matriarcale, dove le donne custodiscono, proteggono e si occupano ogni giorno di rigenerare la terra.

Non si poteva immaginare una vita più coerente per Tulasi, il cui nome proviene proprio da quello di una pianta che viene ritenuta la manifestazione in natura della Dea Lakshimi.

Non perdetevi le altre curiosità che sue questa donna magica, una vera ispirazione per tutte le #apine!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza tecnologie di terze parti che salvano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. Cookies servono a far funzionare correttamente questo sito (technical cookies), a generare report statistici (statistics cookies) e per pubblicizzare correttamente i nostri servizi (profiling cookies). Possiamo usare usare i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o no i cookie statistici e di profilazione. Attivando i cookies ci aiuti a offrirti una migliore esperienza di navigazione.